Il diario di Douce.

Rubriche, news e riflessioni dedicate alla pasticceria, alla cucina e ad altre cose. Tutto "a modo Douce"
blogtopright

Enrico Tietz: pasticceria… perché no?!?

creato da Anni Cosy
27/06/2012 alle 14:54
A Enrico è capitato di trovare una porta di comunicazione tra il calcio e la pasticceria: l'ha varcata e adesso gioca anche con le mousse e i croissants.

Enrico

A Enrico piace anche fare il cliente da Douce, mi concede l’intervista sorseggiando un Negroni bello comodo su una sdraio nel dehors in piazza Matteotti: e come biasimarlo?

Quelle sdraio sono davvero una tentazione e dopo una giornata di lavoro (che qui inizia ben presto) beh… sono sicuramente molto invitanti.

Così si chiacchera facilmente di come lui sia passato dal calcio alla pasticceria.

Con la notevole differenza che il calcio era ed è un hobby, la pasticceria un mestiere.

Però a Enrico è capitato di trovare una porta di comunicazione tra i due mondi: giocando a calcio ha conosciuto Michel (il nostro maitre patissier) che lo ha coinvolto nella realizzazione del sogno di creare Douce.

Così, dopo essersi fatto tutta la gavetta, adesso Enrico è in grado di gestire un croissant dall’inizio alla fine, e dice di saperci fare con le mousse e le bavaresi…

Ha buttato via la Guida all’ipocondria e si sente un po’ come Hugh Grant in About a boy (tratto dall’omonimo best seller di Nick Hornby).

Enrico