Il diario di Douce.

Rubriche, news e riflessioni dedicate alla pasticceria, alla cucina e ad altre cose. Tutto "a modo Douce"
blogtopright

Lilith Nest, prima serata: Levante… una fortuna!

creato da Anni Cosy
08/12/2013 alle 16:56
Prima serata del Lilth Nest, la stagione invernale del Lilith Festival, esordio fortunato!

Il concerto


Sera. Stanchezza. Anzi leggera depressione da giorno lavorativo infrasettimanale in cui le energie sono esaurite comunque.

Voglio dire: se una sera di una qualunque giornata pesante o leggera che fosse, di lavoro o di ozio magari forzato ti trascini a sentire musica negli orari in cui vorresti una tisana e un letto caldo potresti non essere subito preso benissimo.

Poi arrivi a “La Claque” in Agorà e ti accolgono le foto del Lilith Festival, già ti tiri un po’ su ricordando quelle sere… e la possibilità che quelle emozioni hanno di ripetersi.

Ci sei perché inizia  Lilith Nest, e ci sei perché ti hanno detto che la cantautrice Levante, insieme al gruppo di musicisti che la accompagnerà, tutti giovani cantautori torinesi, è la scoperta del momento.

Aspetti che inizi la musica tra le chiacchere, sbevazzi qualcosa, cerchi persino un posto tranquillo dove defilarsi e pensare liberamente: “cosa ci sto a fare io qui?!?”

Poi entrano, Levante  insieme a Bianco, Daniele Celona e i Nadàr Solo, e qualcosa cambia, anzi molto.

Allora pensi: è una fortuna.

Quando le canzoni sono tutte belle, quando i musicisti sono tutti bravi, la cantautrice è una forza della natura, i pezzi che fanno, suoi e degli altri, ti travolgono e soprattutto quando tutto questo succede dal vivo, a pochi metri da te, allora pensi più forte: è una fortuna.

E la giornata ti cambia e la vita di merda (Alfonso cit.) diventa Douce.

Levante