Fête du Beaujolais Nouveau 2018

Fête du Beaujolais Nouveau 2018

La tradizione prevede che il terzo giovedì del mese di novembre si celebri il Beaujolais Nouveau, che quest’anno cadrà quindi il 15 novembre.

La sua storia inizia nel settembre del 1951, quando un decreto proibì la commercializzazione dei vini a denominazione di origine controllata prima del 15 dicembre dell’anno della vendemmia. La decisione provocò una vera e propria sollevazione popolare, poi risolta con il permesso di commercializzare solo alcuni vini, a patto di aggiungere la menzione “nouveau”.
Il provvedimento fece la fortuna del territorio del Beaujolais, dove le uve di Gamay danno vini giovani molto buoni; ne nacque un vero e proprio fenomeno commerciale.

Il metodo con cui viene prodotto è quello della macerazione carbonica, un processo di vinificazione trattato già nel 1861 dal famoso scienziato Louis Pasteur e successivamente perfezionato nel 1934 da un altro gruppo di studiosi francesi.
Questi ultimi, un po’ per caso, scoprirono che i grappoli d’uva conservati a bassa temperatura a contatto con anidride carbonica dopo un paio di mesi diventavano gassosi e frizzanti, dal sapore peculiare ma non sgradevole. Decisero di procedere alla vinificazione, che a quel punto divenne rapidissima.
La gradazione alcolica si attesta intorno agli 11° e, imbottigliato, si lascia riposare qualche giorno ed il “Novello” pronto per la vendita.

Anche Douce, per l’ottavo anno consecutivo, è pronta a stappare le bottiglie in questo giorno, in accordo con la legge francese che vieta di commercializzarlo prima della mezzanotte del terzo mercoledì di novembre.